Classe terza C

martedì 10 agosto 2010

Progetto @pe m@ni@





Image and video hosting by TinyPic
Classi seconde

Progetto 

www.bigoo.wswww.bigoo.wswww.bigoo.wswww.bigoo.wswww.bigoo.wswww.bigoo.wswww.bigoo.wswww.bigoo.ws
Tutto il percorso, tappa dopo tappa.
Ci accompagneranno le vivaci e simpatiche...
apine nostre amiche.


.
E per aiutarci a capirne di più è arrivata lei:
la simpaticissima...
E' ormai ufficiale!!!
.
Con lei parteciperemo al Concorso "Il mondo di Milli".
Insomma saremo tutti "Insieme alle api per un mondo più bello"
Image and video hosting by TinyPic
             


Image and video hosting by TinyPic


A coronamento del lavoro sono previsti due eventi eccezionali:

1.Visita all' Agriturismo locale: "Le Ginestre" presso Santa Maria del Castello-Vico Equense, per vivere un giorno a stretto contatto con le api. Qui, gli alunni parteciperanno al laboratorio di cera d'api
2- Partecipazione straordinaria al Concorso "Il mondo di Milli"-


    
                          

Abbiamo iniziato il progetto con la visione della video-cassetta...
...e così siamo abbiamo iniziato la prima fase di ricerca per l'approfondimento.

Durante questa fase abbiamo cercato di conoscere più da vicino le api e ne abbiamo studiato la struttura corporea spiegando ciò che Ilaria scrive sul suo quaderno:

questo il disegno sull'argomento fatto da Maria Alessandra.

Image and video hosting by TinyPic

Bene ha fatto anche Antongiulio

Image and video hosting by TinyPic e per finire, ecco il lavoro di Maria Michela

Image and video hosting by TinyPic

Inizia poi la ricerca sulle spigolature  e sulle curiosità riguardanti il mondo delle api  e Ludovica scopre quanto segue:

Mentre Eugenio porta in classe un libro di scienze dal quale la maestra scannerizza il seguente contributo:


Nel disegno di Fortuna sono ben rappresentate l'"ape regina" e l'"ape guardiana" con il "fuco":

Mentre Ilaria disegna delle api che fanno ritorno all'alveare:
Altre due belle vignette sulle api sono quelle di Simone e di Mauro:





Dalla figura piana, bidimensionale, dell'ape siamo passati successivamente al modello tridimensionale che abbiamo realizzato in classe nelle attività di laboratorio scientifico.
Eccone alcune fasi:




 I pezzi di das plasmati, modellati e colorati con le tempere si sono trasformati in poco tempo in meravigliose apine tridimensionali pronte a volare...
Eccone alcuni esemplari:
Il primo è stato fatto dalla maestra e gli altri dagli alunni...



 




Ora, queste apine felici volteggiano nell'atrio della scuola.
 

Poi abbiamo cercato di compilare la Carta d'identità di questi laboriosi insetti ed ecco il risultato nel lavoro di Velia:

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Bella l'idea di Enzo di aggiungere anche l'impronta dell'insetto...come ha ha fatto anche Gianmarco.

Image and video hosting by TinyPic

Dopo pochi giorni, a sorpresa, è arrivata in classe l'ape Dorella.



...il modello per crearla, strutturato sulla tecnica del cerchio e della simmetria, è stato pubblicato sul blog di Scienze delle classi seconde e agli alunni è stato chiesto di ricomporlo per poi portarlo a scuola.
Queste che seguono sono alcune simpatiche riproduzioni:..





E a proposito di Simmetria, come non applicarla alle api?
Ci siamo divertiti a farlo con l'uso dei colori a tempera, come si vede dal collage:


Nei dettagli i lavori di Federica e Nicoletta



Di certo, nessuno alunno immaginava che di lì a poco tutta la classe avrebbe conosciuto una storia
avvincente: quella appunto dell'ape Dorella.

La maestra l'ha raccontato e poi ne ha chiesto un resoconto scritto.
Ecco come racconta la storiella Nicoletta:


Nicoletta alla fine del racconto disegna l'ape Dorella mentre "bottina" su un fiore. Singolare e creativa è la sua originale posizione!


Che tenerezza fa l'ape Dorella sorpresa dal temporale nel disegno di Chiara Aiello!




E' proprio bella l'ape Dorella immaginata da Fortuna!

Dopo questo primo approccio allo studio delle api  ecco cosa in classe si pensa di loro:
Mara
Simone

Vincenzo

Federica


Mario Daniele


Eugenio



Intanto in classe si incomincia a respirare l'aria di carnevale e tutti gli alunni in allegria incominciano a costruirsi le maschere per la festa. Come poteva mancare quella dell'ape? E infatti ci pensa Velia che se ne costruisce una davvero bella. Eccola nell'immagine ritratta.


Lo studio procede con il vivo interesse della scolaresca, ma a vivacizzarlo ancora di più ci pensa la maestra Concetta che organizza una conferenza sulle api.
Invita la professoressa Giovanna Domestico che magistralmente spiega agli alunni che le api erano conosciute anche nell'antichità e a parlarne a quei tempi fu Virgilio nel brano "La vita delle api" che la professoressa legge ad alta voce, prima in latino e poi in italiano.
Agli alunni fa notare la somiglianze tra le due lingue e ne chiarisce i legami di parentela arrivando a far capire che il latino è la lingua madre da cui è poi derivato l'italiano.
Poi soffermandosi sul testo di Virgilio focalizza l'attenzione degli alunni sulla seguente considerazione: "La straordinaria organizzazione e la capacità che le api posseggono di perpetuare la specie e di difendere la propria regina, fanno pensare che esse possono essere partecipi della mente divina. Questo ha spinto il poeta Virgilio a raccontarne in poesia la vita secondo l'alternarsi delle stagioni."
Di seguito pubblichiamo alcune pagine dell'album dei ricordi. 


In classe nei giorni seguenti i bambini lavorano sulla tematica approfondita e creano i cartelloni riepilogativi:
II-D





E ora leggiamo quello che i protagonisti di quest'esperienza hanno scritto:










Ma poi ci siamo chiesti: perché non divertirci a colorare le api con tecniche a piacimento?

Ed ecco fatto! La maestra ingrandisce le mini-ape portata in classe da Giorgia e prepara le fotocopie per tutti gli alunni.
Di qui il cartellone dell'ape-fantasy:


E intanto è' arrivato anche il momento di Marco: lui deciso a sorprenderci porta in classe un  pezzo di favo davvero strano che non convince tutti. Nasce una discussione che dà vita a due tesi contrapposte: una parte della scolaresca sostiene che quello è un pezzo di un alveare di api e un'altra parte afferma che invece si tratta di un favo di vespe, le cugine strette delle api. Chi mai avrà ragione? Speriamo che qualcuno ci aiuti a risolvere l'enigma ma nel frattempo noi pubblichiamo la foto ambigua... 


Ma ecco ancora una sorpresa: abbiamo deciso di partecipare al Concorso "Il mondo di Milli". Discutiamo sulle modalità di partecipazione e alla fine tutti gli alunni sottoscrivano l'impegno preso che troviamo pubblicato sul sito dell'ape Milli  come di seguito:




Ed ecco le fotocopie conforme degli atti originali:




E cosa dire della bella lezione preparata dagli alunni della IV-F!!!
Hanno saputo del progetto "@pem@ni@" e hanno chiesto di partecipare.
Di qui l'idea di farli salire in cattedra per una lezione sulle api da fare ai compagni della seconda D.
Abbiamo dovuto ricorrere al sorteggio perché tutti volevo partecipare, ma tre sono stati i prescelti. Eccoli in azione!







Ma davvero è diventata una mania lo studio delle api! Pensate che Lorenza ha portato in classe un libricino che le hanno regalato che si intitola "Dall'ape alla zucca" perché riporta una bella filastrocca che abbiamo riscritto sulla zucca in copertina.

Image and video hosting by TinyPic

Dopo l'ape Dorella conosciamo l'ape Pina attraverso il racconto riportato da Martina nel suo quaderno...

GiorgiaMartina disegnano due interessanti momenti della storia:
L'immaginario collettivo degli alunni ha idealizzato il ruolo della regina che tutti ammirano per le sue capacità organizzative. Di qui l'idea della maestra di scriverle una letterina affettuosa ed inizia proprio lei...  
Poi invita gli alunni a fare la stessa cosa, ma ognuno a modo suo. Ed ecco i risultati:

Mario Esposito

Mauro

Giulio

Eugenio

Simone
Ancora più significative sono le parole di quest'ultima lettera:



Tanto studio sulle api ci è servito a capire quello che abbiamo voluto sintetizzare con la seguente metafora:


Si... "Noi, come la api, andiamo alla ricerca di nuovi gusti, di nuovi saperi, per riempire le cellette del nostro alveare con il miele delle buone conoscenze".
Ecco perché la maestra ha costruito sul poster del concorso "Il mondo di Millil'alveare delle seconde C e D-


Finalmente arriva anche l'ape Maja. Ecco un bel modo per conoscerla:

Ed è arrivato dopo tanta attesa il "Day-mielinata" che ci ha permesso una dolce colazione che tutti hanno gradito. A ricordarcela è la foto di uno dei tanti biscotti farciti di miele... peccato che questa nostra bella trovata abbia fatto arrabbiare qualche bidello per i banchi e il pavimento impasticciati dalla mielinata.


Ora non ci resta che aspettare fino al 13 aprile per poi andare a trovare e osservare da vicino le nostre nuove amiche...

Nel frattempo ci accontentiamo delle api-peluche di Lorena e di ?....non ricordo chi di voi ha portato l'altra!!!

Certo è che se qualcuno ha voglia di ricordate tutto ciò che abbiamo imparato non deve fare altro che cliccare qui  API IN... RIEPILOGO

BUONA VISIONE!!!

Non dimenticate che a fine mese ci sarà la gara di cultura "TUTTO--API"

Oramai le api hanno invaso ogni angolo della nostra mente... è da tanto che parliamo di loro: abbiamo imparato a conoscerle, a distinguerle dagli altri insetti e soprattutto dai parenti più stretti come le vespe e i bombi, ne abbiamo studiato le caratteristiche, le abitudini, il loro modo di vivere e il loro connubio con i fiori che grazie all'impollinazione si riproducono naturalmente; abbiamo approfondito lo studio sul loro modo di organizzarsi in gruppi funzionali alla sopravvivenza della specie e abbiamo apprezzato la loro capacità di lavorare per produrre miele, alimento sano, gustoso e sostanzioso anche per noi; abbiamo notato com'è bella la natura e quanto ci sorprende se la rispettiamo nelle sue espressioni spontanee...
Chi altro essere vivente potrebbe produrre il miele come le api? 
Le api intanto continuano a volteggiarci intorno ed alcune si sono fermate sulla scrivania della maestra a ricordo perenne di questo progetto... eccole!!!

Dal testo "Il comportamento degli animali" portato in classe da Giorgia facciamo un riepilogo della situazione prima di recarci all'agriturismo per trascorrere un'intera giornata in compagnia delle api.
Image and video hosting by TinyPic

E ora misuriamo la nostra bravura!!!!

Image and video hosting by TinyPic


Rendiamo omaggio all'apina trovata morta da Velia con la pubblicazione della sua foto in questa pagina dedicata interamente alla sua specie...



Nessun commento:

Vico Equense: zoom sulla città