Classe terza C

martedì 10 agosto 2010

SWA-Concorso "Io non me le lavo le mani"


Per conoscere le modalità di partecipazione al concorso cliccate sull'immagine:
Siete già stati iscritti
Per accedere al sito di classe cliccate sul'URL: 
---Partiamo dalla nostra realtà territoriale e dalla scoperta che hanno fatto i vostri compagni di scuola negli anni precedenti. 
Leggete il loro racconto:
A passo lento... sulle orme dei pionieri

---Uno zoom sulle notizie riportate dai giornali sullo spreco e sull'inquinamento delle acque
L’ acqua è formata da 2 atomi di idrogeno e 1 di ossigeno. L’ acqua può essere solida ( ghiaccio) liquida ( acqua ) e gassosa (vapore acqueo). Essa sulla terra è presente per il 70,8 %, più o meno come la quantità di presenza nel nostro corpo.

L’ acqua serve a tutti e senza di essa non si potrebbe vivere perché è più importante dell’oro; questo l’ avevano capito anche le prime civiltà. Allora, come adesso, l’acqua era utile non solo per bere, ma anche per il commercio, per l’ igiene e per il raccolto. Era importante anche in ambito culturale e religioso.  
(Maria Ilaria De Francesco)  
L'acqua è il dono più prezioso della natura


Goccia che sale, goccia che scende...


---Considerazioni grafiche:

---Considerazioni scientifiche:

L'acqua: che cos'è?

L'acqua è una sostanza trasparente, senza colore e senza odore, è indispensabile per la vita ed è presente in tutti gli organismi viventi: piante, animali, uomini.
La troviamo anche negli ambienti naturali dove forma fiumi, laghi, ruscelli, mari.

L'acqua è l'unica sostanza che si può trovare in natura in tre stati diversi: liquida, solida e gassosa. Per avere esempi di questi tre stati è sufficiente andare in cucina perchè l'acqua che scorre dal rubinetto è liquida, quella che sta nel freezer è solida e quella che evapora come una nuvoletta quando la pentola della pasta bolle, è vapore. I principali tipi di acqua sono:

  • Acqua salata è quella dei mari e degli oceani.
  • Acqua dolce è quella dei fiumi, dei laghi, degli stagni.
  • Acqua potabile è l'acqua che beviamo e usiamo per cucinare.
Risparmiare acqua è fondamentale per tutti noi e impararlo a fare è semplice e anche divertente.


-Come si può risparmiare acqua?

Non lasciare il rubinetto aperto
Riparare subito il rubinetto quando gocciola.
Lavare la macchina usando il secchio invece della pompa.
Non riempire la vasca da bagno
Sostituire il bagno con la doccia.
Usare la lavatrice solo a carico pieno.
Quando ci laviamo i denti chiudiamo il rubinetto
Evitiamo saponi che fanno molta schiuma.

 -Ridere con l'acqua... si può!


-Perchè i carabinieri lavano le auto di servizio con l'acqua?
Per non far morire le sirene.AH AH AH AH...............

-Cosa fa un pesciolino rosso in una bottiglia di acqua minerale?
Lo squalo, perchè si è gasato. AH AH AH AH....

-Cosa fanno otto cani nell'acqua?
Fanno un canotto.AH AH AH AH...

-Qual è il colmo per un pesce?
Perdersi in un bicchiere d'acqua.AH AH AH AH.......

-Perchè Mosè divise le acque del mar Rosso?
Perchè c'era chi la voleva gasata e chi la voleva naturale.AH AH AH AH...

----L'acqua in rima

Acqua che viene, acqua che va

Acqua che viene, acqua che va
mi sta tutt'intorno e solo bene fa.

La vedo lontano lontano
che scorre in un ruscello montano.

La vedo vicina vicina
in una pozza piccina piccina.

Acqua che viene, acqua che va
mi sta tutt'intorno e solo bene fa.

Acqua che riempie il mare
dove io sempre felice sto a sguazzare.

Acqua che vedo anche nei laghi
sembra l'abbiano creati i maghi.

Acqua che viene , acqua che va
mi sta tutt'intorno e solo bene fa.

Alla fine te ne accorgerai:
anche nei sogni la troverai.

(Lanni Nicoletta)

L'acqua va

L'acqua scorre e va
nelle campagne e nelle città.

Quando la neve si scioglierà
un ruscello si formerà.

Piano piano crescerà
e un fiume diventerà.

(Luca Patavini)

---A dirlo con il cuore...

L’acqua è preziosa

L’acqua è preziosa,
fresca e cristallina.

L’acqua cammina, fra le rocce
cercando una via d' uscita
dalla sorgente.

L’acqua è indispensabile,
senza essa potremo morire …

(Aurora Esposito)

L'ACQUA è un dono di Dio, ma l'uomo DEVE meritarselo.

DEVE:
-trivellare i pozzi,
-costruire acquedotti,
dighe, canali...

NON DEVE:
-inquinare le falde acquifere
e quindi le sorgenti,
-organizzare l'industria in modo
da avvelenare i corsi d'acqua
con rifiuti tossici........

(Gennaro Pio Savarese)

(Velia Miccio)

Il viaggio dell'acqua

(Maria Ilaria De Francesco)


(Veronica)


Un'idea per giocare 
 

L'ACQUA
L’acqua è vita...
grazie a te noi viviamo
e ci rinfreschiamo.

L’acqua è...
limpida e setosa,
utile e preziosa.

(Aurora Esposito)



Acqua

Acqua sei fondamentale,
unica e speciale.
Sei azzurra e trasparente
ti invidia tutta la gente,
senza di te non viviamo
e per questo ti amiamo.

(Antongiulio Verde)



 (La Sperlonga disegnata da Federica)





---Riflessioni: TESTO COLLETTIVO

Fantasia in goccia... di Vincenzo Romano

(Velia Miccio)
IO NON ME NE LAVO LE MANI...
                                                                                         

















 (Chiara Aiello)

(Anna Chiara)



(Giulio Scaramellino)



(Chiara Piscopo)


Laboratorio creativo: L'acqua nel riciclaggio...











Stop allo spreco!



L'acqua dà colore alla nostra fantasia





L'acqua nel giardinaggio

I FASE: La semina




II FASE: La crescita



Lotta per l'acqua!



L'acqua è sempre prima!


Dalla ricerca alla riflessione



Dibattito "Tutela dell'acqua: stop allo spreco"
In classe con il sindaco







Divulgazione dell'evento sui giornali locali





Planimetria delle sorgive di Vico Equense
(inviataci su richiesta del Sindaco dagli uffici tecnici del Comune)


Il lamento della fontana malata


Sulle parole del testo di Aldo Palazzeschi gli alunni delleclassi quinte del I Circolo Didattico di Vico Equense hanno riprodotto con i suonidi semplici strumenti musicali il lamento della fontana malata per ricordare a tutti chelo spreco dell’acqua fa star male e bisogna evitarlo ad ogni costo.


Gli alunni delle classi quinte del I Circolo di Vico Equense
"Non se ne lavano le mani"
------------
Pubblico l'attestato di partecipazione al concorso "Io non me ne lavo le mani" a cui abbiamo aderito.

Con esso vi viene riconosciuto il merito di aver contributo ad accrescere la sensibilità ambientale e vi vengono fatti i complimenti per la creatività espressa nelle attività laboratoriali.

Non dimenticate lo scopo finale del nostro operato che è quello di dare lo STOP ALLO SPRECO DELL'ACQUA.

Nessun commento:

Vico Equense: zoom sulla città