Classe terza C

mercoledì 1 aprile 2020

Didattica a distanza (22)

Ragazzi, buongiorno!

Come vi ho detto ieri, in riunione, oggi risponderò alla domanda intelligente di Michela che mi chiedeva: --Quando si scrive ce tutto attaccato e quando c'è con c con l'apostrofo ed e con accento.
Partiamo da pag. 32 del nostro libro di grammatica e non mi dite che l'avete già fatta perché ripetere significa imparare meglio.

Qui spiegammo che c'è significa che esiste, che ci è cioè che ci sta e quindi è verbo essere (terza persona singolare) e si riferisce a una persona, a un animale o ad una cosa. 
Ad esempio: Nella botte c'è del buon vino.
Significa che nella botte ci sta del buon vino. 

Ce (scritto unito ) che voi ancora non avete studiato,  invece è, come vi ho detto ieri sera, una particella pronominale che di solito sta davanti ad altri pronomi personali come lo la, le, li, ne.

Ma in effetti può avere diversi significati in grammatica e cioè può essere un pronome personale o un avverbio o anche un semplice rafforzativo della frase

Nello scrivere voi, che non conoscete ancora questa parte della grammatica, lo riconoscerete dal fatto che non è verbo essere e che, di solito, sta prima di altri pronomi personali ossia prima di lo la, le, li, ne.

RICORDATEVI CHE lo la, le... SONO PRONOMI PERSONALI PERCHE' NON SONO SEGUITI DA NOMI COME GLI ARTICOLI DETERMINATIVI.

Ad esempio: Ce lo siamo dimenticati;  Ce la devo fare; Non ce n'è.

Questo anno scolastico voi avete studiato le parti variabili del discorso (parti che variano per genere e numero) vale a dire: articoli, nomi, aggettivi e verbi e abbiamo accennato ad alcuni pronomi personali che avete usato nella coniugazione del verbo essere ed avere, ma non avete studiato le parti invariabili del discorso (parti fisse del discorso che non cambiano mai) che comprendono anche ce

Eccovi una mappa riassuntiva che fate bene a copiare sul quaderno perché vi servirà anche l'anno prossimo: 
Detto questo ripetiamo il tutto mediante questo video. Cliccate su:
                                    Ce o c'è?

Adesso dovete imparare a distinguere bene ce (particella) da c'è (verbo avere) e adesso vi metterò subito alla prova.
Compiti:
  • Copiate questo testo e queste frasi sul quaderno scrivendo in rosso ce particella pronominale e in verde c'è verbo essere:
Qui prima di scrivere sul quaderno dovere scegliere la forma esatta:

  • Poi scrivete queste frasi che ascoltate sul quaderno. Cliccate sul link per ascoltare. 

Poi cliccate sul termine giusto e poi ancora su ascolta per passare ad un'altra frase.



Adesso, prima di passare a Matematica, copiate sul quaderno il lunghissimo testo scritto al seguente link:



E ora di matematica un po' di calcoli per tenerci allenati con la mente.


  • Eseguite le seguenti operazioni aritmetiche:

(Chi non può stamparle le copia sul quaderno)







Nessun commento:

Vico Equense: zoom sulla città