Classe terza C

venerdì 17 aprile 2020

Didattica a distanza (30)

Buongiorno carissimi!!! 

Oggi vi parlerò dei sinonimi.
Prendete il libro di grammatica a pag. 60 e seguite la video-lezione.


  • Ora fate i restanti esercizi.

Un altro compito ve lo invierò su Teams e quello va riconsegnato, come ieri vi ho spiegato.

Ora passiamo ad altro...
continuiamo anche il discorso sulle misure:
ieri vi ho fatto usare misure non convenzionali e Francesco mi chiedeva che cosa significa non convenzionale e gli ho risposto che si tratta di misure non usate da tutti perché non precise.
Pensate alla spanna: credete che tutte le mani siano di uguale grandezza? Sicuramente no. 

Se misuriamo con la spanna il lato di un banco io e uno di voi sicuramente io utilizzerò un numero inferiore di spanne perché ho la mano più grande della vostra. Ecco perché queste misure non sono precise. 

Raffaele ha notato, durante lo svolgimento degli esercizi, che spesso le marche usate non centravano in modo completo nel lato che stava misurando perché dell'ultima ne entrava sola una parte e lui ha risolto il problema in modo intelligente mettendo un meno per dire che il risultato non era del tutto preciso.
Queste imprecisioni vengono evitate se si usano come marche gli strumenti convenzionali che sono precisissimi e oggi ve lo dimostrerò.

Prendete il libro verde a pag. 90 e stavolta useremo il righello: scoprirete che con questo strumento le misure saranno precisissime perché i righelli riportano tutti la stessa unità di misura e non sono come la spanna che cambia a secondo della grandezza della mano.

Pur essendoci righelli lunghi e altri corti l'unità di misura non cambia: il righello più corto ne ha di meno e magari termina a 20 cm, mentre quello più lungo può terminare a 30 o più cm ma questi cioè  le unità di misura sono uguali in tutti i righelli, a prescindere dalla loro lunghezza.

Vi siete accorti che sto parlando di unità di misura che ho chiamato cm che significa centimetro? Si, questa è la marca del righello che, come già ho spiegato a Michela, non cambia quando si misurano i lati di un oggetto o di un poligono: cambia solo il numero delle volte che centra nella misura della lunghezza.

E ora divertitevi con gli esercizi n.1, 2 e 3. 
Se siete stati bravi stasera in diretta controlleremo i risultati e vi dovete trovare tutti con la stessa misura.
Raffaele ora non troverà difficoltà perché non dovrà usare il meno o il più ma solo contare le linee che stanno dopo il numero intero e scriverle accanto al numero intero ad esempio io ho misurato la matita rossa nel primo esercizio e ho scoperto che misura 4 cm e 5 linee.
Controllate anche voi e poi svolgete tutti gli altri esercizi. 
Buon lavoro e a stasera!

Vi ricordo che stasera il nostro incontro in diretta ci sarà dalle 17.00 alle 18.00 e così per il restante periodo della dad, come da richiesta condivisa.  





Nessun commento:

Vico Equense: zoom sulla città